Primavera.

Annunci

Marzo . . . in attesa della Primavera.

dal romanzo autobiografico di Mario Rigoni Stern “Il sergente nella neve”:

“Un giorno mi accorsi che era arrivata la primavera. Si camminava da tanti giorni; era il nostro destino camminare. E mi accorsi che la neve sgelava, che nei paesi attraverso i quali si passava c’erano delle pozzanghere. Il sole scaldava e sentii cantare una calandra. Una calandranella che cantava primavera. Desiderai l’erba verde, sdraiarmi sull’erba verde e sentire il vento tra i rami degli abeti. E l’acqua tra i sassi.”

Isaac Ilyich Levitan pittore russo (30 agosto 1860 – 4 agosto 1900).

“Marzo 1895”

“Primavera ultima neve”

Marzo. “Righe scritte di prima primavera”

Udivo mille note armoniose
Mentre sedevo in un boschetto, preso
Da quell’umore in cui pensieri dolci
Portano all’animo pensieri tristi.

Al suo splendore la Natura univa
L’animo umano che fremeva in me,
E doleva il cuor mio,considerando
Ciò che dell’uomo ha fatto l’uomo.

In quel verde recesso, fra le primule
Trascinava ghirlande la pervinca
Ed io son certo che ogni fiore gode
Dell’aria che respira.

Saltellavano attorno a me gli uccelli,
Cantando. Ciò che pensano non so.
Ma ogni loro minimo sussulto
Pareva un fremito di gioia.

Aprivano i ventagli i rami in boccio
Per coglier l’aria corsa dalla brezza,
E non potei far altro che pensare
Al piacere presente in ogni cosa.

Se questa fede me la manda il cielo,
Se questo di Natura è il sacro piano,
Non devo rattristarmi quando penso
Ciò che dell’uomo ha fatto l’uomo?

Righe scritte di prima primavera”, W. Wordsworth

da: “Il diario di campagna di una signora inglese del primo novecento” Edith Holden

Edith Holden

Edith Holden

Questo libro  è un tuffo nella natura.

Edith Holden (26 settembre 1871-6 Aprile 1920) è stata un’artista inglese, insegnante d’arte e illustratrice di libri per bambini, con un’ottima preparazione zoologica e botanica. Esperta naturalista, nel suo Diario, scritto a mano,  riporta annotazioni quotidiane, disegna flora e fauna della campagna inglese attraverso i mesi  e le stagioni, arricchito da citazioni poetiche.

E’ annegata nel Tamigi mentre cercava di rompere un ramo di gemme di castagno. Aveva 49 anni.

Fringuelli, Giunchiglie, Narciso

Acetosella, Farfalla megera, Pieride della rapa, Pruno selvatico, Melo selvatico