“Elsa Wertman” da Antologia di Spoon River

Ero una campagnola tedesca
dagli occhi azzurri, rosea, robusta e felice.
E il primo posto dove lavorai fu da Thomas Greene.
Un giorno d’estate che lei era fuori,
Thomas s’infilò in cucina e mi prese
stretto fra le braccia e mi baciò sulla gola,
distogliendo io la faccia. Nessuno di noi due
ebbe l’aria di accorgersi di quello che avvenne.
E io piangevo del mio avvenire,
e piansi quando il mio segreto si vide.
Un giorno lei mi disse che aveva capito,
e non avrebbe fatto chiasso
e, poiché era senza figli, adotterebbe il mio.
(Thomas le aveva dato una cascina perché se ne stesse
                 tranquilla).
Così lei si nascose in casa e mandò in giro voci
come se ciò che accadeva accadesse a lei.
E tutto andò bene, e il bimbo nacque. Furono così gentili
                con me!
Più tardi sposai Gus Wertman,e passarono gli anni.
Ma – alle adunanze politiche quando il pubblico credeva
che io piangessi
all’eloquenza di Hamilton Greene –
non era questo.
No! Avrei voluto gridare:
“Quello è mio figlio! mio figlio!”

Edgar Lee Masters, Antologia di Spoon River
A cura di Fernanda Pivano
Einaudi Editore

Annunci

2 Risposte

  1. Splendida raccolta di poesie. La traduzione di Fernanda Pivano resta la migliore, nonostante i tanti tentativi successivi. Buona serata!

    • Scusa il ritardo nella risposta. Grazie innanzitutto della visita, hai ragione sono bellissime, anche se alcune drammatiche. E’ uno dei miei libri preferiti che tengo sul comodino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: