Ricordi

“Come Le Onde Del Mare” da “Il valzer di un giorno” 2000-2001 Gianmaria Testa

Ma certe nostre sere hanno un colore
che non sapresti dire
sospese fra l’azzurro e l’amaranto
e vibrano di un ritmo lento, lento
ma noi che le stiamo ad aspettare 
noi le sappiamo prigioniere 
come le onde del mare, 
come le stelle del mare. 

Si muovono e c’incantano le ore 
di certe nostre sere 
e sanno di partenza e di tramonto 
e di sorvolare lento, lento 
ma noi che le sappiamo prigioniere 
non le possiamo liberare 
come le onde dal mare, 
come le stelle dal mare.

Ricordi . . . ricordi di una vacanza. Una vacanza nel sud del Portogallo, fra scogliere frastagliate a picco sull’oceano, spiagge dorate, un sole rosso fuoco che al tramonto spariva nell’acqua, paesaggio magico, eppure mi mancava  qualcosa. Tutta la bellezza della natura mi riempiva gli occhi, ma nel cuore  sentivo che tutta quella meraviglia non mi bastava. Eravamo ancora insieme, eppure già lontani.

Portogallo 5

Portogallo 4

Portogallo 3

Amo tutto ciò che è stato

Amo tutto ciò che è stato,

tutto quello che non è più,

il dolore che ormai non mi duole,

l’antica e erronea fede,

l’ieri che ha lasciato dolore,

quello che ha lasciato allegria

solo perché è stato, è volato

e oggi è già un altro giorno.

Fernando Pessoa

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: