• Categoria

  • archivi

  • Articoli Recenti

  • Post più letti

  • Annunci

Pensieri.

Mi succede, a volte, quando capitano tragedie come ad esempio le alluvioni e allagamenti dei giorni scorsi, di non riuscire a pensare ad altro e non riuscire neppure a parlarne. Guardo i telegiornali, leggo le notizie ma provo anche un senso di fastidio nel  vedere i programmi dove discutono di ciò che è avvenuto con tanta semplicità. Tutti sono esperti, danno consigli, l’essenziale è fare la passerella e mettersi in mostra. Seppelliti i morti, non se ne parlerà più, fino alla prossima volta.

Prima che succedesse tutto questo, volevo scrivere qualcosa sul blog ma poi mi sembrava tutto  banale e senza senso. Ho aspettato alcuni giorni … nulla, mi sento svuotata e nello stesso tempo mi sembra di assorbire il dolore altrui. Forse il fisico (ed anche il morale) non in perfette condizioni in questo periodo, cerca in qualche modo di difendersi. Sarà anche l’età che avanza inesorabilmente, troppo in fretta. Mah!  Non ci capisco nulla.

L’onda rotola . . .

L’onda rotola insieme
dolore e poesia
nascita e morte.
La struggente bellezza della terra.
Le sue devastazioni.

E tu rimani sull’orlo delle cose.
Osservi la conchiglia
la vena della roccia
la magia dei ritorni.
Qualche volta ti perdi
ti dimentichi.

Intanto i semi viaggiano nel vento

(Ada Felugo)

“Cinque borghi ricchi di storia e tradizioni, popolati da gente rude, che porta sul volto i segni di una secolare lotta contro il mare, spesso nemico, e contro la natura, anch’essa aspra, e il ricordo di barbari e di saraceni calati ad incendiarli e depredarli: cinque borghi isolati l’uno dall’altro, conservati così come sono sorti e custoditi di semplici cose alle quali non siamo più abituati – la bianca macchia di una nube nel cielo, lo stridìo delle rondini, che si rincorrono nell’ora del tramonto, la purità di un’alba, il profumo dei fiori – che sono la poesia.

da “Colori e silenzi delle Cinque Terre . . . e dintorni” di Francesco Baratta

Annunci

2 Risposte

  1. Di fronte al dolore degli altri si rimane senza parole
    Buona domenica
    Guglielmina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: